Immagine 04 Cuori Evasioni dentro e fuori la mia cucina Immagine 04 Cuori

giovedì 25 maggio 2017

Crostata Riccia alla Ricotta e Amaretti

E' una delle nostre torte di famiglia, semplice e buona, per quando non ho tempo di fare nulla di complicato o laborioso, ma voglio comunque coccolare me e i miei cari.
A volte basta poco per fare festa.

Dolci con la ricotta
Crostata Riccia alla Ricotta e Amaretti


Crostata Riccia alla Ricotta e Amaretti

Ingredienti:

Per la base di pasta frolla  (stampo 28 cm):
  • 500 g. di farina
  • 4 tuorli 
  • Q.b. di albumi
  • 200 g. di zucchero
  • 250 g. di burro freddo
  • Scorza di un limone grattugiata
  • 1 pizzico di sale
  • 1 bustina di lievito per dolci
N.B. Le dosi sono un po’abbondanti, ma con l’avanzo ci si possono fare dei biscottini.

Per il ripieno di ricotta:
  • 550 g. di ricotta vaccina asciutta
  • Albumi rimanenti dalla base
  • Qualche goccia di succo di limone
  • 150 g. di amaretti tritati
  • 150 g. di cioccolato fondente tritato grossolanamente
  • 200 g. di zucchero
  • 2 cucchiai rasi di amido di mais (maizena)
  • Q.b. di pasta di arancia o clementini/mandarini  (fatta da me) 

✽ Buccia degli agrumi lavata benissimo, anche col bicarbonato e frullata al mixer insieme a dello zucchero semolato. La pasta che si ottiene la conservo nel freezer, in piccole dosi, dentro gli  ovetti di plastica contenenti le sorprese degli ovetti Kinder.

Per il decoro:
  • Scorzette di arancia candite  (Qui  le mie)
  • Qualche mandorla
  • 1 ciliegia candita
  • Zucchero a velo

Procedimento:
  • Cominciare dalla base di pasta frolla: mettere in planetaria la farina insieme alla scorza di limone e al burro a pezzetti, anche freddo di frigo. Montare la frusta a foglia e miscelare il tutto a media velocità, fino ad ottenere uno sfarinato fine, tipo sabbia bagnata (questo operazione è detta, per l'appunto, sabbiatura).

Sabbiatura della farina col burro

  • Ora aggiungere in planetaria anche lo zucchero, il lievito e il sale e far girare ancora per il tempo necessario a miscelare il tutto.
  • Inserire i tuorli e riattivare la planetaria. Se serve, inserire un po' di albume quanto ne basta ad agglomerare l'impasto. Appena  si  forma un composto legato e sodo, prelevarlo e passarlo sul tagliere. Ricordo, comunque, che la pasta frolla va impastata il meno possibile, per evitare la formazione del glutine e il surriscaldamento del burro, evenienze entrambe negative per questo tipo di lavorazione.
  • In alternativa si può fare benissimo l'impasto a mano, pizzicando con le dita la farina e il burro freddo a pezzetti per formare lo sfarinato, poi fare la fontana sul tagliere, inserirvi al centro il resto degli ingredienti, tuorli, zucchero ecc., e impastare il meno possibile fino a compattare il tutto. 

Pasta frolla


  • Appiattire un po' l'impasto ottenuto, quindi metterlo tra due piatti o avvolgerlo con la pellicola e farlo riposare in frigo, minimo un'ora finanche un'intera notte.
  • Poco prima di ultimare la torta preparare il ripieno: in una terrina stemperare la ricotta con la pasta di agrumi e lo zucchero previsto, meno un  paio di cucchiai.
  • Aggiungere poi gli amaretti sbriciolati grossolanamente, 2 cucchiai di maizena, il cioccolato fondente tritato e mescolare il tutto.
  • Montare a neve gli albumi con i due cucchiai di zucchero tenuti da parte e qualche goccia di limone, poi inserirli nel composto di ricotta, girando dal basso verso l'alto per non smontare la massa.


  • Accendere il forno a 180°.
  • Riprendere dal frigo un po' più di metà della frolla e manipolarla qualche secondo per ridarle plasticità, poi stenderla col matterello su un foglio di carta forno ad uno spessore di 3/4 mm ed un diametro superiore di qualche cm rispetto la tortiera, in modo da poter formare il bordo e trasferircela dentro, carta forno compresa. Bucherellare tutta la superficie con una forchetta.


  • Riempire il guscio di pasta col ripieno ed infornare nel ripiano centrale a 180° per 15/20’.
  • Trascorso questo tempo, estrarre il dolce e ricoprirlo con le briciole ottenute passando la rimanente frolla, ben fredda, tra le mani infarinate. 

Dolci con la ricotta

Torta crostata alla Ricotta e Amaretti

  • Rimettere in forno, abbassando a 170° per altri 20/25’, o fino a quando le briciole cominciano a colorirsi leggermente. Non protrarre oltre la cottura, poiché la frolla indurisce e secca facilmente, perdendo in fragranza, gusto e friabilità.
  • Far raffreddare completamente ed, afferrando i lembi della carta forno, trasferire il dolce sul piatto di servizio (se si  ha la possibilità, conviene farsi aiutare), poi sfilare la carta. inserendo, se necessario, un lungo coltello sotto il fondo, per agevolarne il distacco.
  • Decorare a piacere con zucchero a velo, mandorle con e senza buccia lucidate col miele e scorzette di arancia candite  (Qui  le mie).

 
Dolci con la ricotta
Crostata Riccia alla Ricotta e Amaretti


Torta Crostata alla Ricotta e Amaretti
Crostata Riccia alla Ricotta e Amaretti

Dolci con la ricotta
Crostata Riccia alla Ricotta e Amaretti


 Immagine 04 Cuori  Alla prossima "Evasione"...dentro e fuori la mia cucina!   Immagine 04 Cuori


Se trovi interessanti le mie ricette, Ti invito a diventare fan  della mia pagina Facebook  per essere sempre aggiornato sulle  novità del mio blog. 
Allora clicca qui : "Dolci" Evasioni e spunta la voce "Mi piace"  Grazie!


lunedì 8 maggio 2017

Lago Trasimeno: Isola Polvese, San Feliciano, Castiglione del Lago - 2^ parte

Come promesso alla fine della  1^ Parte, proseguo con la narrazione del nostro tour sul Lago Trasimeno. 

Diario di viaggio Lago Trasimeno

Eccoci, quindi, appena sbarcati sul molo di San Feliciano, di ritorno dall' Isola Polvese.  San Feliciano è un antico borghetto di pescatori. C'è la parte vecchia fatta di case sovrapposte l'una sull'altra, che si inerpicano su per la collina, tra stradine e vicoletti in salita. Qui si respira un'atmosfera d'altri tempi, con gli abitanti che, mentre riparano le reti, chiacchierano in dialetto, rispondendosi ad alta voce, da una casa all'altra. 

San Feliciano lago Trasimeno
Lago Trasimeno - Borgo di San Feliciano

San Feliciano lago Trasimeno
Lago Trasimeno - Borgo di San Feliciano

Il paese culmina con la chiesa omonima sulla parte più alta. Qui vi è anche custodita una reliquia del Santo, che come vescovo di Foligno, venne ad evangelizzare la zona tra il II e il III sec. d.C., rimanendo poi vittima di martirio.

San Feliciano lago Trasimeno
Lago Trasimeno - Chiesa di San Feliciano

Siamo verso il tramonto e, da quassù, la vista sul lago con l'Isola Polvese è ancora più spettacolare.

Isola Polvese San Feliciano lago Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese vista da San Feliciano

Ridiscendiamo sul lungolago, curato e ben tenuto. E' piuttosto frequentato dal passeggio domenicale e, infatti, è molto piacevole camminare qui, oppure sostare sulle panchine, o in qualche baretto per una merenda o un aperitivo. C'è anche un  chioschetto che vende cartocci di pesce fritto del lago.

San Feliciano lago Trasimeno
Lago Trasimeno - San Feliciano - Lungolago

San Feliciano lago Trasimeno
Lago Trasimeno - San Feliciano - Lungolago

In un borgo di pescatori, non può non esserci un porticciolo, ricovero per piccole imbarcazioni.

San Feliciano lago Trasimeno
Lago Trasimeno - San Feliciano - Lungolago - il porto

Risaliamo in macchina, ma ancora non abbiamo voglia di lasciare questi luoghi incantevoli, quindi ci dirigiamo verso Castiglione del Lago, sulla riva opposta, percorrendo la strada che corre lungo la sponda meridionale. Al nostro arrivo, il borgo ci si presenta davanti in tutto il suo splendore, in un un magnifico colpo d'occhio!

Castiglione del Lago sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Castiglione del Lago

Parcheggiamo lungo la strada che da sinistra scende al lungolago ed accediamo al paese dall'antica porta, direttamente sul corso principale, su cui si affacciano graziosi negozietti di piccolo artigianato, caratteristiche botteghe di gastronomia locale, osterie e ristoranti tipici dove gustare le specialità di terra e di lago, tra cui le zuppe di cereali e legumi con la famosa Fagiolina del Trasimeno, la Chianina e il pesce lacustre cucinato in vari modi.

Itinerari, percorsi, vacanze sul Lago Trasimeno
Lago Trasimeno - Castiglione del Lago - Porta principale

Castiglione del Lago sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Castiglione del Lago - Corso

Lago Trasimeno - Castiglione del Lago - Botteghe sul Corso

Itinerari, percorsi, vacanze sul Lago Trasimeno
Lago Trasimeno - Castiglione del Lago - Botteghe sul Corso

Itinerari, percorsi, vacanze sul Lago Trasimeno
Lago Trasimeno - Castiglione del Lago - Botteghe sul Corso

Castiglione del Lago sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Castiglione del Lago - Locanda sul Corso

Itinerari, percorsi, vacanze sul Lago Trasimeno
Lago Trasimeno - Castiglione del Lago - Locanda sul Corso

Alla fine del corso, veramente carino da percorrere, si apre un piazzale su cui sorge il Palazzo Ducale detto anche della Corgna, poichè la sua costruzione avvenne nel 1563 per volere di Ascanio della Corgna, signore del luogo. Attualmente ospita una mostra dedicata a Picasso. Purtroppo, data l'ora tarda, stanno per chiudere. Però ci siamo affacciati alla sala d'ingresso ed abbiamo scoperto che è tutta decorata da eleganti affreschi. Sullo smartphone, infatti, leggiamo che anche le altre sale sono affrescate, ad opera del Pomarancio, e tra queste spicca la Sala delle Gesta di Ascanio della Corgna, la cui residenza e studio si trovano al primo piano.

Castiglione del Lago sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Castiglione del Lago - Palazzo Ducale detto della Corgna

Proseguendo oltre il Palazzo Ducale, si attraversa un'area verde costellata di ulivi, alcuni anche secolari, coi loro tronchi contorti e tormentati dallo scorrere del tempo. 

Itinerari, percorsi, vacanze sul Lago Trasimeno
Lago Trasimeno - Castiglione del Lago - Uliveto della Rocca

Quindi si giunge alla Rocca del Leone, realizzata nel 1247 per volere di Federico II di Svevia, così chiamata per via della sua forma pentagonale, ispirata alla costellazione del Leone. Dalla rocca poi ha preso il nome l'intero borgo. Infatti "Castiglione" deriva da "Castellum Leonis" trasformatosi poi in "Castellioni". Un lungo passaggio collega il Palazzo Ducale con la Rocca, formando un unico suggestivo complesso. Peccato essere arrivati tardi, ma sarà l'occasione per tornare a visitare più approfonditamente questo splendido borgo. Si può, c
omunque, accedere al parco del castello, dove è stata ricavata anche un'arena per spettacoli.

Castiglione del Lago sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Castiglione del Lago - Rocca del Leone

Itinerari, percorsi, vacanze sul Lago Trasimeno
Lago Trasimeno - Castiglione del Lago - Rocca del Leone

Castiglione del Lago sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Castiglione del Lago - Rocca del Leone

Castiglione del Lago sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Castiglione del Lago - Rocca del Leone

Itinerari, percorsi, vacanze sul Lago Trasimeno
Lago Trasimeno - Castiglione del Lago - Rocca del Leone

Si avvicina l'ora di cena e cominciamo ad avvertire un certo languore, quindi torniamo verso il centro per cercare un ristorantino. 
Ripassando davanti a Palazzo Ducale, non possiamo non affacciarci al belvedere sul piazzale, per fotografare l'ennesimo panorama della giornata...

Castiglione del Lago sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Castiglione del Lago - Panorama dal Piazzale di Palazzo Ducale

... come anche la fiancata del Palazzo stesso, adornata da questa bella composizione di palme.

Itinerari, percorsi, vacanze sul Lago Trasimeno
Lago Trasimeno - Castiglione del Lago - Palazzo Ducale

 Attirati dall'invitante menù e dal buon profumino che arriva in strada, decidiamo di entrare al Ristorante "Monna Lisa", in Via del Forte. L'interno è accogliente e le salette sono carine e ben apparecchiate. Ordiniamo entrambi la "Trilogia di Pici", ossia i tipici spaghettoni toscani con tre diversi tipi di ragù: Anatra,  Chianina e Maiale Cinta Senese. Molto buoni e ben conditi. Poi siamo passati direttamente ai dolci. Abbiamo preso una Panna Cotta con Mosto e Castagne dell'Amiata ed una Torta Ricotta e Pere composta da Pan di Spagna soffice, mousse di ricotta, pere caramellate alla cannella, guarnita con tanti filetti di mandorle tostate sulla superficie. Buonissimi entrambi, specialmente la Ricotta e Pere. Peccato che nella foga di assaggiarli ho dimenticato di fare le foto! Giudizio sul Ristorante: Buono; prezzi nella media (conto sui 38 €); esperienza da ripetere per provare altre specialità. 

Ristoranti sul Lago Trasimeno
Lago Trasimeno - Castiglione del Lago - Ristorante "Monna Lisa" - Trilogia di Pici
  
Si conclude così la nostra giornata sul Trasimeno. Sicuramente, torneremo ancora a Castiglione, per visitare Palazzo Ducale col suo passaggio per la Rocca, e poi le Chiese di Santa Maria Maddalena e di San Domenico che abbiamo completamente trascurato.
Sono convinta inoltre, che anche il lungolago meriti una bella passeggiata, così come tutti gli altri borghetti disseminati nei dintorni. A presto, quindi!

La 1^Parte dell'Itinerario sul Lago Trasimeno la trovate  Qui


 Immagine 04 Cuori  Alla prossima "Evasione"... non so se dentro o fuori la mia cucina!   Immagine 04 Cuori


Se trovi interessanti le mie ricette o viaggi, Ti invito a diventare fan  della mia pagina Facebook  per essere sempre aggiornato sulle  novità del mio blog. 
Allora clicca qui : "Dolci" Evasioni e spunta la voce "Mi piace"  Grazie!

venerdì 5 maggio 2017

Lago Trasimeno: Isola Polvese, San Feliciano, Castiglione del Lago - 1^ parte

Domenica 30 Aprile 2017 abbiamo deciso di concederci una giornata di relax e meraviglia: destinazione Lago Trasimeno. 
(La  2^Parte dell'Itinerario sul Lago Trasimeno la trovate  Qui)


Lago Trasimeno  - Isola Polvese  San Feliciano
Lago Trasimeno dall'Isola Polvese  

La nostra prima meta è stata l'Isola Polvese, la più grande delle tre isole presenti nel lago.
Le altre sono l'Isola Minore che è, ovviamente, la più piccola ed è privata. Poi c'è l'Isola Maggiore, che abbiamo visitato molti anni fa, prendendo il traghetto da Passignano, su cui insiste un incantevole borghetto di pescatori circondato dagli ulivi, dove le signore lavorano ancora, fuori dalle case, pizzi e merletti eseguiti col caratteristico punto di questo luogo denominato "rete sbagliata", una sorta di filet irregolare all'uncinetto.
Ho ancora negli occhi il luccichio argenteo del sole al tramonto che, riflettendosi sulle placide acque del lago, fra le fronde degli ulivi, dà vita ad un emozionante spettacolo di effetti scintillanti. 

Ma torniamo all'Isola Polvese. Si raggiunge in 10' di traghetto (all'incirca ogni ora) dal borgo di  San Feliciano,  situato sulla sponda orientale del lago; costo del biglietto € 6,00 a persona andata/ritorno. Dal moletto la intravediamo in lontananza.

Itinerari del Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno                                                                              -
Lago Trasimeno - Isola Polvese vista dal molo traghetti di San Feliciano

Appena sbarcati sull'Isola ci troviamo su un bel prato, con un punto di ristoro e le indicazioni per i vari itinerari. Subito apprezziamo la pace e la tranquillità tipica delle piccole isole, dove sono bandite auto e moto, pregio che contribuisce ad aumentare il loro fascino.
E' mezzogiorno, quindi ci rifocilliamo un attimo, con un panino alla porchetta e un bicchiere di vino bianco. Per chi volesse mangiare, non lontano da qui, in direzione del Monastero di San Secondo, c'è anche il Ristorante "Fattoria il Poggio" molto carino, con annesso parchetto, che affitta anche le camere.

Itinerari lago Trasimeno e Isola Polvese
Lago Trasimeno - Isola Polvese

Poi ci dirigiamo verso il primo punto d'interesse, ossia il Giardino Acquatico del Porcinai, risalente agli anni '60, ricavato da una vecchia cava di arenaria. Si tratta di un sistema composto da una piscina centrale contornata da vasche minori, i ninfei, in cui crescono svariati tipi di piante palustri, come gli iris selvatici, le ninfee, i papiri, ecc. Il Giardino s'incastona in parte nella viva roccia ed è circondato da un prato disseminato di tanti ulivi, come del resto la maggior parte della superficie isolana. Tutt'attorno si trovano gli "stenditoi", massicci lastroni inclinati di pietra arenaria  aventi la funzione di sdrai per prendere il sole. 
Il complesso è molto romantico, ma sinceramente devo constatare che, allo stato attuale, appare tutto un po' abbandonato... peccato!...  però so che sono previsti lavori di manutenzione.

Itinerari vacanze Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese Giardino Acquatico del Porcinai

Itinerari vacanze Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese Giardino Acquatico del Porcinai

Itinerari vacanze Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese Giardino Acquatico del Porcinai

Itinerari vacanze Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese Giardino Acquatico del Porcinai

Itinerari vacanze Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese Giardino Acquatico del Porcinai

Tornati sullo stradello principale, ci dirigiamo verso il Monastero Olivetano di San Secondo, posto sulla sommità dell'isola. Le viste che si aprono durante il cammino sono strepitose e mostrano un lago scintillante che, a tratti, si nasconde dietro le fronde di ulivi secolari e piante selvatiche fiorite.

Itinerari vacanze Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese - Panorami

In lontananza cominciamo ad intravedere le rovine del Monastero.

Itinerari vacanze Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese - Monastero San Secondo

Itinerari vacanze week end Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese - Monastero San Secondo

Itinerari vacanze Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese - Monastero San Secondo

Ora scendiamo diritto davanti a noi fin quasi alla riva. Qui l'occhio spazia apertamente su tutto il lago. 

Itinerari vacanze Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese - Panorami

Prendiamo verso destra, intenzionati a raggiungere la  Rocca medievale. Il sentiero corre a livello d'acqua, costeggiato su un lato da piccole zone paludose, rifugio per vari tipi di uccelli, e sull'altro da una vegetazione fitta e selvaggia tra cui spiccano, come nuvole bianche, le robinie fiorite che inebriano l'aria di delicato profumo, affollate di insetti laboriosi tutti intenti a raccoglierne il nettare, in un ronzio collettivo quasi assordante.

Itinerari vacanze Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese 

Poi il sentiero si trasforma in un elegante viale bordato da agili cipressi.

Itinerari vacanze Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese

Finalmente, tra un cipresso e l'altro, scorgiamo la sagoma del Castello, che pian piano si avvicina.

Itinerari vacanze Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese - Castello

Itinerari vacanze Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese - Castello

E' possibile entrare all'interno per ammirarne la struttura possente... 

Itinerari vacanze Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese - Castello

Itinerari vacanze Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese - Castello

...e poi voltarsi,  per godere di una magnifica vista sul lago da un punto di osservazione privilegiato.

Itinerari vacanze Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese - Castello

Uscendo dal Castello, risaliamo la collinetta sul retro per raggiungere l'antica ed umile Chiesetta di San Giuliano dell' XI secolo, comunque affascinante nella sua spartana semplicità, soprattutto se ci si sofferma ad immaginare le tante vicende che può aver visto ed attraversato in tutti questi secoli.

Lago Trasimeno  - Isola Polvese  San Feliciano
Lago Trasimeno - Isola Polvese - Chiesetta di San Giuliano

Proseguendo nel nostro giro, giungiamo al punto di partenza, di fronte all'imbarcadero. Questa volta prendiamo verso destra, dove incontriamo per prima una bella zona relax attrezzata... 

Lago Trasimeno  - Isola Polvese  San Feliciano
Lago Trasimeno - Isola Polvese - zona relax

... e poi ci inoltriamo in quella parte dell'isola ammantata dall'ombrosa Lecceta di San Leonardo,  dove la passeggiata risulta particolarmente piacevole e rilassante, sempre accompagnati dalla vista del lago sulla nostra destra.

Lago Trasimeno  - Isola Polvese  San Feliciano
Lago Trasimeno - Isola Polvese - Lecceta di San Leonardo

Lago Trasimeno  - Isola Polvese  San Feliciano
Lago Trasimeno - Isola Polvese - Lecceta di San Leonardo

Lago Trasimeno  - Isola Polvese  San Feliciano
Lago Trasimeno - Isola Polvese - Lecceta di San Leonardo

Un moletto si protende nelle calme acque del lago, pronto ad accogliere l'attracco di piccole imbarcazioni.

Itinerari vacanze Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese - Lecceta di San Leonardo

L'Isola Polvese sembra anche essere il paradiso delle farfalle. Ce ne sono tantissime che fanno la spola di fiore in fiore, bellissime e coloratissime.

Lago Trasimeno  - Isola Polvese  San Feliciano
Lago Trasimeno - Isola Polvese - Farfalle

Lago Trasimeno  - Isola Polvese  San Feliciano
Lago Trasimeno - Isola Polvese - Farfalle

Itinerari vacanze Lago Trasimeno,  cosa vedere fare sul Trasimeno
Lago Trasimeno - Isola Polvese - Farfalle

Lago Trasimeno - Isola Polvese - Farfalle

Questo l'ultimo panorama catturato dal nostro obiettivo prima di lasciare l'isola, per fare ritorno sulla terraferma.

Lago Trasimeno  - Isola Polvese  San Feliciano
Lago Trasimeno - Isola Polvese - Panorami

Vi lascio dandovi appuntamento tra pochi giorni per proseguire il nostro viaggio sul Lago Trasimeno nei borghi di San Feliciano e Castiglione del Lago. A presto!

La  2^Parte dell'Itinerario sul Lago Trasimeno la trovate  Qui


 Immagine 04 Cuori  Alla prossima "Evasione"...ancora fuori dalla mia cucina!   Immagine 04 Cuori


Se trovi interessanti le mie ricette o i miei viaggi, Ti invito a diventare fan  della mia pagina Facebook  per essere sempre aggiornato sulle  novità del mio blog. 
Allora clicca qui : "Dolci" Evasioni e spunta la voce "Mi piace"  Grazie!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...