Immagine 04 Cuori Evasioni dentro e fuori la mia cucina Immagine 04 Cuori

martedì 27 ottobre 2015

Crostini ai funghi porcini (Boletus Aereus)

Il lusso della semplicità


Ok, le Mazze da Tamburo  sono buonissime, un signor fungo, una vera prelibatezza...niente da dire...ma "Lui" ci mancava. Quindi sabato mattina, nuova spedizione nei boschi, perché, il più ricercato, il più desiderato, il più amato, il Re, rimane sempre Messer Porcino. Questa volta rimaniamo in zona...entroterra riminese, destinazione Valmarecchia. Dopo un'oretta di viaggio eccoci giunti alla meta: scarponi, bastoni e via! Lungo il sentiero incontriamo vari tipi di funghi, ma niente di chè, poi, entrati nelle querce, una visione...eccolo! E' lui! Un bell'esemplare grosso, sano, integro e vicino a lui, un fratellino più piccolo, purtroppo non tanto in forma. Via nel cesto! Continuiamo, ma purtroppo più nulla; qualcuno deve averci preceduto; infatti notiamo chiari segni di passaggio e quello deve essergli sfuggito. Pazienza! Abbiamo fatto comunque una bella passeggiata ed avuto la riconferma della fecondità del luogo.
E ora in cucina!!! Questo è stato il nostro antipasto.


Crostini ai funghi porcini (Boletus Aereus)

Crostini ai funghi porcini 

Ingredienti:
  • 5 fette di pane toscano
  • 300 gr porcini (il mio aveva questo peso)
  • qualche rametto di timo
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 spruzzo di vino bianco
  • qb olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe

Porcino detto nero (Boletus Aereus) ...era freschissimo...
 ...e sanissimo, integro!

Procedimento:
  • Spuntare il gambo per togliere le parti sporche di terriccio e tagliare via quelle rovinate; passare i funghi molto velocemente sotto l'acqua corrente, con il gambo verso il basso per evitare che la spugna assorba acqua.
  • Versare un giro di olio evo in un tegame  e scaldarlo, poi trasferivi i porcini tagliati a cubetti, insieme al timo sfogliato, l'aglio tritato finissimo, il sale e il pepe.                                                                                                                     N.B.  Una volta utilizzavo il prezzemolo coi funghi, ma poi ho scoperto che il timo ci sta molto meglio e non rilascia quella nota amarognola, come  a volte succede col primo.


Porcini trifolati per i crostini

  • Sfumare con poco vino bianco e farlo evaporare, poi incoperchiare e cuocere a fuoco basso per 10 o 15', finchè i cubetti si sono ammorbiditi e i porcini hanno formato la loro tipica cremina.


Porcini trifolati per i crostini

  • Tostare le fette di pane in forno e distribuirvi sopra i funghi ancora caldi. Servire.

Crostini ai funghi porcini (Boletus Aereus)

Immagine 04 Cuori  Alla prossima "Evasione"...chissà se dolce o salata?   Immagine 04 Cuori


  Se trovi interessanti le mie ricette, Ti invito a diventare fan della mia pagina Facebook per essere sempre aggiornato sulle  novità del mio blog. Allora clicca qui: "Dolci" Evasioni e spunta la voce "Mi piace"  Grazie!



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...