Immagine 04 Cuori Evasioni dentro e fuori la mia cucina Immagine 04 Cuori

mercoledì 11 febbraio 2015

Tagliatelle dolci fritte e fiocchetti: a tutto Carnevale!!!!!

Quelle che, a seconda dei luoghi si chiamano chiacchiere, frappe, cenci, bugie, galani, crostoli e chi più ne ha, più ne metta, qui da noi nel Riminese si chiamano fiocchetti.

Poi ho voluto sperimentare anche le tagliatelle dolci fritte che si trovano spesso nei nostri forni nel periodo carnevalesco e sono deliziose, perchè vengono ricoperte da uno sciroppo lucido e dolce che le rende molto invitanti.



Per entrambi ho usato lo lo stesso impasto e l'ho diviso in due:

350 gr. farina
35   gr. burro morbido
2 uova
3 cucchiai vino bianco
2 cucchiai di grappa
70 gr. zucchero
aroma di mandarino fatto da me*
scorza grattugiata di limone
un pizzico di sale

olio di arachidi per friggere
zucchero a velo per spolverare

Per lo sciroppo:

1 cucchiaio di miele di acacia
200 gr. di zucchero semolato
80 ml circa acqua
1 pezzo intero di scorza d'arancia e 1 di limone

* (frullo le bucce dei mandarini ,ben lavate con acqua e bicarbonato, insieme a dello zucchero semolato, ottenendo una poltiglia; poi la metto dentro i contenitori delle sorprese degli ovetti Kinder che avevo tenuto quando i miei figli erano piccoli e li conservo nel freezer. All'occorrenza ne tiro fuori uno ogni qualvolta mi serva una dose di aroma).

Impastare tutti gli ingredienti insieme sul tagliere, come per fare la pasta all'uovo, ottenendo un impasto della stessa consistenza, appiattire leggermente e mettere in frigo coperto a riposare per 1 ora.

Nel frattempo preparare lo sciroppo, mettendo un cucchiaio abbondante di miele in un padellino pesante e antiaderente col fondo possibilmente bianco, per poter valutare meglio il colore dello zucchero. Far scaldare, inserire i pezzi di scorza di arancio e di limone e cominciare ad aggiungere lo zucchero, un cucchiaio per volta, spargendolo bene per tutto il padellino, non prima che il precedente si sia sciolto. Non mescolare, ma al limite, muovere la padella. Con un pennello bagnato in acqua tenere i bordi del padellino puliti per non far bruciare il caramello che vi si attacca. Solo quando se ne sarà formata una certa quantità si potrà mescolare. Far cuocere fino a raggiungere un colore ambrato.  Può essere anche un po' più scuro rispetto la foto. Alla fine per far sì che questo caramello resti fluido, aggiungerci lentamente l'acqua caldissima. Levare le bucce degli agrumi.



Stendere l'impasto sottile col mattarello. Io lo faccio con la sfogliatrice del Kenwod: per le tagliatelle alla tacca n. 8 e per i fiocchetti al n. 9 (il massimo della sottigliezza).  Tagliare delle lunghe tagliatelle larghe poco più di un cm e formare dei nidi. Tagliare i fiocchetti a losanga con la rotella dentata. praticando dei tagli anche nel centro e friggere entrambi, 3 o 4 pezzi per volta. Per le tagliatelle ci vuole leggermene più tempo, devono raggiungere un colore leggermente ambrato come nelle foto, poi metterle a scolare dall'olio in eccesso, passarle su una gratella e irrorarle con abbondante sciroppo. Per i fiocchetti la cottura è velocissima, qualche secondo per lato, e non devono colorire tanto, ma rimanere quasi bianchi Far scolare l'olio e cospargere con zucchero a velo vanigliato.


Tagliatelle dolci fritte




Fiocchetti




Se trovi interessanti le mie ricette, Ti invito a diventare fan della mia pagina Facebook per essere sempre aggiornato sulle  novità del mio blog. Allora clicca su: "Mi piace"  Grazie!




Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...